• 26 March 2024, 8:54 am

    SANEDIL – BORSE DI STUDIO 2024

    Per l’anno 2024, il Fondo SANEDIL ha indetto un bando che prevede l’assegnazione di 36 borse […]

  • 22 March 2024, 8:48 am

    Erogazione Premio A.P.E. 2024

    Si informa che il pagamento dell’Anzianità Professionale Edile 2024 (A.P.E.) è stato eseguito, in favore dei […]

  • 21 March 2024, 11:28 am

    APRILE 2024 CORSO PER POSATORE DI SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMICO A CAPPOTTO

    E’ NOSTRA INTENZIONE AVVIARE IL CORSO PER POSATORE DI SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMICO A CAPPOTTO NEL PROSSIMO MESE DI APRILE. LE IMPRESE INTERESSATE DOVRANNO FAR PERVENIRE LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A INFO@TESEF.IT  ENTRO E NON OLTRE IL 5 APRILE P.V., UTILIZZANDO IL MODELLO ALLEGATO.

  • 8 March 2024, 4:24 pm

    Donne in Edilizia

    Abbattiamo lo stereotipo che l'edilizia è solo per gli uomini! Francesca ci racconta la sua esperienza dalla fine della scuola ad oggi.

  • 8 March 2024, 10:52 am

    CCNL PMI – Variazione Contributi dal 1° Marzo 2024

    A seguito degli Accordi CCNL Confapi Aniem del 29 febbraio 2024, informiamo di aver aggiornato la […]

  • 6 March 2024, 8:40 am

    CCNL Confapi Aniem – Accordi del 29 febbraio 2024

    Esponiamo la Comunicazione CNCE n.869 del 05 Marzo 2024 dove sono riportati gli Accordi CCNL Confapi […]

  • 5 March 2024, 8:40 am

    Certificazione Unica 2024

    Si informano i Sig. Lavoratori che nell’area riservata SICEWEB del sito è possibile scaricare la Certificazione […]

  • 21 February 2024, 9:18 am

    AGGIORNA IL TUO ATTESTATO!

    Il T.E.S.e F. intende organizzare a breve, un corso di aggiornamento di 40 ore per COORDINATORI IN MATERIA DI SICUREZZA e per RSPP.

  • 8 February 2024, 9:33 am

    LAVORARE NON E’ MORIRE

    Profondo interesse e coinvolgimento emotivo tra gli alunni dell’Istituto IPSIA “S. Pertini” di Terni, presenti all’aula Secci per parlare di sicurezza.

  • 6 February 2024, 4:43 pm

    Circolare sopralluoghi in cantiere

    Il T.E.S.E.F. di Terni offre sopralluoghi gratuiti nei cantieri edili per supportare le imprese nella conformità alle normative di sicurezza sul lavoro. Questo servizio di consulenza mira a intensificare la prevenzione e la sensibilizzazione in materia di sicurezza, garantendo ambienti di lavoro sicuri e regolamentati.

  • 2 February 2024, 11:19 am

    Chiusura Uffici 14 Febbraio 2024

    In occasione del Santo Patrono di Terni i nostri uffici resteranno chiusi il giorno 14 Febbraio […]

  • 25 January 2024, 11:55 am

    Piano mirato di prevenzione rischio di cadute dall’alto in edilizia

    La Regione Umbria ha scelto di adottare un documento di buone pratiche per l'attività di vigilanza e controllo nei cantieri

Distacco Temporaneo

14 Settembre 2018

DISTACCO TEMPORANEO NEGLI STATI DELLA COMUNITA’ EUROPEA

 

Mobilità Internazionale CNCE visualizza tutte le informazioni pratiche operative sul distacco a favore di lavoratori e imprese

 

DISTACCO TEMPORANEO – Imprese italiane all’estero

Le imprese italiane che distaccano manodopera all’estero devono adeguarsi alla normativa in vigore nello stato estero.
Le convenzioni bilaterali sottoscritte dalla Commissione Nazionale per le Casse Edili (CNCE) con

  • BUAK – Cassa Edile Austriaca
  • UFC – Cassa Edile Francese
  • SOKA-BAU – Cassa Edile Germanica
  • CESM – Cassa Edile Sammarinese

consentono il reciproco riconoscimento dei versamenti effettuati dai datori di lavoro alle Casse Edili di provenienza in caso di distacco di lavoratori.

Pertanto nel caso in cui l’impresa provveda ad aprire un cantiere in Austria, Francia, Germania o San Marino, la stessa potrà mantenere il diritto ad effettuare i versamenti contributivi presso la propria Cassa Edile, purché, prima dell’inizio dei lavori, venga compilata ed inviata Cassa Edile l’allegata documentazione (per la parte spettante). Sarà poi cura della Cassa Edile inoltrarla alla CNCE; quest’ultima provvederà poi ad inviarla alla Cassa Edile dello Stato estero competente per territorio.

Germania – Modulistica Apertura Cantiere
Apertura Cantiere Germania
Elenco Lavoratori distaccati in Germania
Convenzione Germania

Francia – Modulistica Apertura Cantiere
Apertura Cantiere Francia
Elenco Lavoratori distaccati in Francia
Convenzione Francia

Austria – Modulistica Apertura Cantiere
Apertura Cantiere Austria
Elenco Lavoratori distaccati in Austria
Convenzione Austria

San Marino – Modulistica Apertura Cantiere
Apertura Cantiere San Marino
Elenco Lavoratori distaccati in San Marino
Convenzione San Marino

 

DISTACCO TEMPORANEO – Imprese straniere in Italia
Obbligo di iscrizione alla Cassa Edile

Nell’ipotesi di distacco temporaneo di manodopera nell’ambito della Comunità Europea, il principio di territorialità può essere derogato per un massimo di 24 mesi: in questo caso i lavoratori distaccati possono restare iscritti agli Enti Previdenziali del Paese di provenienza (permanenza del regime assicurativo del Paese di origine).

Sussiste, però, l‘obbligo di iscrizione alla Cassa Edile italiana competente per territorio (cioè la Cassa Edile della provincia dove si svolgono i lavori), con l’eccezione delle imprese provenienti da Stati europei convenzionati con la CNCE (attualmente sono Austria, Francia, Germania, San Marino).

(Richiesta esonero imprese tedesche che distaccano personale in Italia)

Dietro richiesta dell’impresa o del lavoratore, in caso di distacco temporaneo le autorità previdenziali estere rilasciano il formulario A1 – certificato relativo alla legislazione di sicurezza sociale (Circolare INPS 99 del 21 luglio 2010).
Se la Cassa Edile riscontrerà eventuali anomalie, le segnalerà alla Direzione Territoriale del Lavoro (DTL).
La normativa di riferimento è il PROTOCOLLO D’INTESA DEL 09/04/2013 .

Parità di trattamento

Al fine di garantire standard di tutela “uguali o analoghi” sull’intero territorio nazionale ed evitare fenomeni di dumping sociale, il D.Lgs. n. 72/2000 (art.3, comma 1) stabilisce che l’impresa straniera deve garantire ai suoi dipendenti distaccati le medesime condizioni di lavoro previste per i lavoratori italiani.

I livelli minimi che garantiscono la parità di trattamento riguardano:

– tariffe minime salariali (tutte le erogazioni patrimoniali come previsto da circolare del Ministero n. 33/2010),

– i periodi massimi di lavoro e i periodi minimi di riposo,

– la durata delle ferie annuali,

– salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (applicazione integrale della normativa: richiesta POS, PSC, visite mediche, corsi di formazione, consegna DPI),

– maternità,

– cessione temporanea di lavoratori,

– non discriminazione tra uomo e donna.

Per i lavoratori distaccati, l’impresa estera applicherà le disposizioni vigenti nel paese di origine, dove continuerà a versare i relativi trattamenti contributivi, tenendo però presente che l’imponibile previdenziale e assistenziale dovrà essere calcolato sulla base delle retribuzioni previste per i lavoratori italiani.

In Italia le tariffe minime salariali sono quelle stabilite dai contratti collettivi di lavoro.

Per garantire un trattamento equo, oltre alle tariffe minime vanno considerate anche le altre voci retributive previste dal contratto.

Comunicazione CNCE n.169 del 12/02/2001

 

DISTACCO LAVORATORI – Indicazione nel Mut

Comunicazione CNCE n.832 del 15/12/2022

Powered by WordPress | Designed by: seo services | Thanks to seo company, web designer and internet marketing company
CASSA EDILE DI MUTUALITA' ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI TERNI - Via Adriano Garofoli 15 - 05100 TERNI - Tel. 0744.443600 - Fax 0744.443699 - C.F. 80000730558 - e-mail: cassaedile@cassaedileterni.it
Sito web Realizzato da NET LOGOS | corsi di formazione - realizzazione siti web